Conferenza stampa (Roma, 6-7-2012, Camera dei deputati) dei minatori della Carbosulcis

IL SULCIS

E’ CON I MINEROS

DELLE ASTURIE

di Francesco Casula

Venerdi 6 luglio scorso, alla Camera dei Deputati a Roma, si è svolta una interessante conferenza Stampa dei minatori del Sulcis in solidarietà a quelli delle Asturie in Spagna, con la presenza di Marco Rizzo, già europarlamentare del PdCIe Astor Garcia, responsabile esteri del Partito Comunista dei Popoli di Spagna. Artefice e promotore dell’iniziativa è stato Antonello Tiddia, combattivo delegato Rsu della Carbosulcis, impegnato da sempre nel movimento ambientalista e pacifista sardo: fra l’altro è stato in prima fila contro i radar, contro le basi militari e contro il nucleare.  La lotta dei minatori della Comunità autonoma delle Asturie, iniziata un mese e mezzo, è una reazione forte alla decisione del governo spagnolo di Mariano Rajoy, per conto (o, per meglio dire, per ordine) dell’Unione Europea, di tagliare i sussidi per l’industria mineraria di oltre il 60%, minacciando così 8 mila posti di lavoro diretti nel settore minerario e, probabilmente, circa altri 30.000 nell’indotto. I minatori della Sardegna, hanno così raccolto centinaia di firme di solidarietà (di intellettuali, scrittori, sindacalisti, politici sardi e italiani) per i loro compagni spagnoli che sono state consegnate nella Sala Stampa della Camera dei Deputati il 6 luglio, in occasione della Conferenza stampa, fortemente voluta dallo stesso Tiddia, per far conoscere all’opinione pubblica una lotta che i media italiani sottacciono. E di cui non c’è traccia nella Stampa sarda. Una lotta e uno sciopero che coinvolge l’intero settore minerario asturiano e che prosegue a oltranza. Proprio nei giorni scorsi è sfociata in violenti scontri fra le forze della sicurezza e i minatori, per i quali il taglio degli “aiuti” decisi dal Governo, porrà di sicuro fine all’intera attività mineraria. Di qui anche la decisione di organizzare una “Marcia nera” che dovrebbe portare a Madrid, il prossimo 13 luglio, migliaia di mineros, accompagnati dai familiari, sindacalisti e militanti di sinistra che sostengono le loro lotte. Attualmente in Spagna i minatori sono l’unica categoria sociale fortemente mobilitata contro il governo di Madrid e gli ordini provenienti dall’Europa. I minatori del Sulcis, anche per conoscere meglio la situazione dei loro colleghi spagnoli, vorrebbero invitare in Sardegna una loro delegazione, per poi ricambiare la visita nelle Asturie.

Pubblicato su SARDEGNA Quotidiano del 10-7-2012

Conferenza stampa (Roma, 6-7-2012, Camera dei deputati) dei minatori della Carbosulcisultima modifica: 2012-07-10T09:17:52+02:00da zicu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento