Saggi

I Saggi di Renzo Cau

di Franco Carlini

Scrittori sardi contemporanei, (Editrice MediaTre, 2009) di Renzo Cau, È una raccolta di 13 saggi di altrettanti autori. Si tratta di Sergio Atzeni, Efisio Cadoni, Franco Carlini, Giovanni Corona, Antonio Cossu, Gigi Dessì, Maddalena Frau, Franco Fresi, Efisio Lippi Serra, Angelo Mundula, Gianni Piludu, Antonio Puddu, Giuseppe Simbula. La raccolta va a formare un volume di 184 pagine che, in qualche modo, rappresenta la continuazione di un discorso iniziato con L’altra letteratura (1999). Anche nell’ultima esplorazione di Cau sulla letteratura in Sardegna sono compresenti autori universalmente noti e altri meno noti e qualcuno quasi sconosciuto al grande pubblico. Il primo merito dell’autore è il coraggio che solitamente manca al critico militante e allo storico della letteratura, che quasi sempre si guardano bene dal fare la prima mossa per accreditare il nome di un esordiente o di autori tenuti al margine della notorietà. Chi è abituato a mietere in campi lavorati e seminati da altri rifugge dai rischi insiti nelle novità e preferisce analizzare un’opera già dissodata. O attendere l’imbeccata di un premio o di una scoperta da oltre Tirreno.

Cau non ha di questi problemi. Se un’opera gli piace, si mette al lavoro. Armato di un gusto raffinato nutrito di una solida cultura, dal quale si lascia guidare, ma solo all’inizio, interviene poi con arnesi del mestiere puntualmente aggiornati, incurante delle indicazioni che possono venirgli dalla critica e dagli stessi autori. Non è presunzione, la sua, ma consapevolezza della necessità di andare a esplorare universi con i propri occhi, rifuggendo da inconsapevoli ripetizioni e luoghi comuni.

L’analisi dei testi si sviluppa sincronicamente su diversi piani, con sapienti intrecci e rimandi dall’uno all’altro: quello linguistico, quello retorico, quello filologico, col fine di far emergere uno stile e un filo conduttore che lui, quando c’è, riesce a seguire anche attraverso sequenze poetiche apparentemente lontane sia sul piano formale sia su quello dei contenuti. Lo scopo è anche quello di mettere a nudo una concezione dell’esistenza, un valore morale dominante o di qualsiasi altro genere. O la desolazione di un luogo e l’animo dell’autore che la rispecchia .

(Renzo Cau, nato a Sini, (OR), nel 1935, laureato in lettere classiche e filosofia, ha insegnato nei Licei classici e negli Istituti tecnici. Ha curato l’edizione della poesia di Giovanni Corona (Richiami d’amore, 1988, e Sassi sulla mia terra, 1992) e di Tempus bellus, di Francesco Onnis, 2003).

Nel 1999 pubblica L’altra letteratura, una raccolta di alcuni suoi saggi; nel 2006 L’Alto passo, due percorsi esegetici, sulla Divina Commedia, relativi ai canti XXVI dell’Inferno e XXXIII del Paradiso).

Saggiultima modifica: 2009-07-07T21:39:35+02:00da zicu1
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Saggi

Lascia un commento