Conferenza su “La distruzione delle foreste” in Sardegna

ITAMICONTAS

Biblioteca Comunale di Flumini

 L’Associazione culturale Ita mi contas organizza per giovedì 28 novembre, (ore 17.30, presso la Biblioteca di Flumini) una Conferenza su “La distruzione delle foreste sarde, il dissesto idrogeologico e le alluvioni nella storia sarda” .

Dopo l’introduzione di Paolo Maccioni, vice presidente dell’Associazione a tenere la Conferenza sarà il professor Francesco Casula che ripercorrerà le varie fasi storiche in cui la Sardegna verrà privata delle sue foreste, con il taglio indiscriminato degli alberi.

Quella che era L’Isola del «grande verde», prenuragica e nuragica, che fra il XIV e XII secolo avanti Cristo fonti egizie, accadiche e ittite dipingevano come patria dei Sardi Shardana, nel corso dei millenni, sarà infatti spogliata dei suoi alberi: inizieranno i fenici, proseguiranno i cartaginesi e i romani e via via glia altri dominatori e occupanti. Ma sarà soprattutto con i Piemontesi e in specie dopo l’Unità d’Italia, che “l’Isola verde”, densa di vegetazione, foreste e boschi, nel giro di un paio di secoli fu drasticamente rasata, per fornire carbone alla industrie e traversine alle strade ferrate, specie del Nord d’Italia.

Scriverà Gramsci in un articolo sull’Avanti del 1919 scrive” “L’Isola di Sardegna fu letteralmente rasa suolo come per un’invasione barbarica. Caddero le foreste. Che ne regolavano il clima e la media delle precipitazioni atmosferiche. La Sardegna d’oggi alternanza di lunghe stagioni aride e di rovesci alluvionanti, l’abbiamo ereditata allora”.

Quell’alternanza di annate siccitose e di alluvioni continueranno, ininterrottamente, dalla fine dell’Ottocento fino ai nostri giorni.

Quartu – ma è solo un esempio – fu colpita da S’Unda manna, un temporale-nubrifagio, il primo sabato di ottobre del 1889. Morirono 25 persone, i feriti furono alcune centinaia, oltre 2000 gli sfollati, cinquecento edifici furono totalmente distrutti mentre molti di quelli rimasti in piedi subirono gravi danni.

Fino all’immane tragedia che ha colpito la nostra Isola domenica 17 novembre scorso, causando oltre a devastazione e distruzione, ben 16 morti e un disperso.

 

Conferenza su “La distruzione delle foreste” in Sardegnaultima modifica: 2013-11-23T14:31:54+01:00da zicu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento