Escalaplano e la Poesia

Escalaplano.png COMUNE DI ESCALAPLANO – PROVINCIA DI CAGLIARI

3° Edizione del concorso letterario in lingua sarda – Cerimonia di premiazione

Il 27 febbraio alle ore 16.00 a Escalaplano, nella sala del Consiglio comunale si svolgerà la cerimonia conclusiva e la premiazione del terzo concorso del premio letterario in lingua sarda “Escalaplano e la poesia-Poetendi e contendi Scalepranu in poesia“.

Dopo il saluto del sindaco Vincenzo Demontis, la giuria composta da Francesco Casula (Presidente), Franca Marcialis e Bruna Siriu procederanno alla lettura delle motivazioni e proclameranno i vincitori delle varie sezioni: Poesia e prosa nella sezione riservata alla scuola, poesia e prosa nella sezione aperta a tutti. Così come nelle recedenti edizioni i risultati, in termini di qualità e di partecipazione al concorso, giunto alla terza edizione, sono da considerarsi molto positivi: 111 opere complessivamente presentate di cui 50 poesie e 25 componimenti in prosa nella sezione aperta a tutti e 26 poesie e 10 prose nella sezione riservata alla scuola;

La Giuria ha valutato molti componimenti di assoluto valore non solo letterario e poetico ma anche linguistico:

Pro s’amore meu di Carla Casula (prima classificata per la sezione della poesia); Mannoi Corrias e sa pudda bianca di Gonario Carta-Brocca, (1° classificato per la sezione prosa).

Gli altri premiati: Sandro Chiappori e Giovanni Paolo Salaris classificati rispettivamente secondo e terzo nella sezione poesia; Angelo Podda e Ivo Murgia secondo e terzo per la prosa.

ESCALAPLANO – 3° edizione del Concorso letterario in lingua sarda – Cerimonia di premiazione

*

Sabato 27 febbraio, in una sala consiliare strapiena, dopo il saluto del sindaco Vincenzo Demontis, la giuria composta da Francesco Casula (Presidente), Franca Marcialis e Bruna Siriu hanno proclamato i vincitori del terzo concorso del premio letterario in lingua sarda “Escalaplano e la poesia – Poetendi e contendi Scalepranu in poesia“.
Per la sezione della poesia, il primo premio è stato assegnato a Pro s’amore meu di Carla Casula (Macomer); per la sezione prosa primo premio a Mannoi Corrias e sa pudda bianca di Gonario Carta-Brocca, (Dorgali).
Gli altri premiati: Sandro Chiappori (Cagliari) e Giovanni Paolo Salaris (Terralba) classificati rispettivamente secondo e terzo nella sezione poesia; Angelo Podda (Cagliari) e Ivo Murgia (Cagliari), secondo e terzo per la prosa.
Ci sono state segnalazioni per Michele Podda, ollolaese; Maddalena Frau, anche lei ollolaese; Santino Marteddu di Siniscola; Giovanni Luigi Sulis, escalaplanese;Veronica Atzei e Carlo Mulas di Cagliari; Salvatore Frau di Desulo.
Le opere presentate complessivamente sono state 111, di cui 50 poesie e 25 dagli adulti e 26 poesie e 10 prose nella sezione riservata alla scuola, che ha visto premiati molti studenti escalaplanesi delle elementari e delle medie: un vero e proprio successo, sia per la quantità delle opere che per la qualità, tenendo anche presente che si tratta di un premio che è solo al suo terzo anno di vita.

Escalaplano e la Poesiaultima modifica: 2010-02-25T09:08:00+01:00da zicu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento