Lunga vita allo storico Istituto di Cagliari

Il Martini festeggia i suoi 150 anni.

di Francesco Casula

Il primo Istituto tecnico per ragionieri sorto in Sardegna, il “Pietro Martini” di  Cagliari, festeggia i 150 anni di vita. Con Decreto del 30 ottobre 1862 fu istituito infatti il “Regio Istituto Tecnico Governativo”, inaugurato il 9 dicembre 1862, con inizio delle lezioni il 5 gennaio 1863. Il Municipio gli destinò quale sede, inizialmente, l’ex Convento di Santa Teresa d’Avila, in Piazza Dettori, successivamente la sede dell’ospedale di Sant’Antonio e solo agli inizi degli anni trenta l’Amministrazione Provinciale assegnò l’attuale edificio di via Sant’Eusebio, sede degli allievi dei Regi Carabinieri, sottoposto a vincolo da parte del Ministero dei Beni Artistici e Culturali. Con Regio Decreto del 31 agosto 1933 l’Istituto assunse il nome di “Pietro Martini”, storico sardo, anzi uno dei grandi padri della storiografia sarda. Di cui voglio ricordare solo un episodio: intenzionato a introdurre fra gli studenti dell’Isola l’insegnamento della Storia sarda, le autorità governative piemontesi, opposero un netto diniego, rispondendo che “nelle scuole dello Stato debbasi insegnare la storia antica e moderna, non di una provincia ma di tutta la nazione e specialmente d’Italia”. Una posizione insipiente che, purtroppo, perdura ancora. Ma torniamo ai festeggiamenti: avverranno il 1° giugno prossimo. Aprirà le celebrazioni Angela Testone, Dirigente scolastica dell’Istituto cui seguiranno i saluti delle autorità, fra cui il sindaco Zedda e il rettore dell’Università cagliaritana Giovanni Melis, ex allievo del Martini. Con lui ci saranno altri ex allievi “eccellenti”: ricordo per tutti Marco Sini, già sindaco di Monserrato, Rosanna Romano autorevole capo ufficio stampa del Consiglio regionale sardo e Alessandro Castello, magistrato a Cagliari: questi ultimi due brillanti professionisti sono stati miei alunni in quella Scuola in cui ho svolto il mio insegnamento per ben 30 anni!  Una Scuola che nel suo secolo e mezzo di vita ha saputo sempre rinnovarsi e innovare, articolando e arricchendo la sua offerta formativa, senza smarrire il rigore e la serietà del passato. Così negli anni ’70 ha introdotto il Corso per programmatori ed oggi, al termine del Biennio comune offre per il triennio ben tre indirizzi: Amministrazione finanza e marketing, Sistemi informativi aziendali, Turismo. “Per preparare – afferma Angela Testone – professionisti per una società in continuo cambiamento”.

Pubblicato su Sardegna Quotidiano del 31-5-2013

 

 

Lunga vita allo storico Istituto di Cagliariultima modifica: 2013-05-31T11:14:05+02:00da zicu1
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Lunga vita allo storico Istituto di Cagliari

Lascia un commento