Presentazione del libro “MONTANARU” di Frantziscu Casula e Joyce Mattu (Alfa editrice) Sabato 17 a Iglesias

MONTANARU

E LA BATTAGLIA

PER LA LIMBA

di Francesco Casula

Montanaru è considerato da sempre uno dei più grandi poeti in lingua sarda. Pasolini –che lo inserì nella sua “Letteratura sulla Poesia dialettale del Novecento”- mette in rilievo da una parte “l’energia elementare di rappresentazione derivante da una forte sensibilità”, dall’altra “il suo sardo della Barbagia, stupenda materia linguistica”. Mentre Leonardo Sole insiste sui “paesaggi” di Montanaru da molti imitati e da nessuno eguagliati, paesaggi nitidi disegnati con mano ferma d’alta scuola, carichi di vibrante umanità”. In questa sede invece io vorrei sottolineare una costante che caratterizzo l’intera sua vita e la sua professione di maestro elementare: la battaglia a favore della lingua sarda. “Il diffondere l’uso della Lingua sarda in tutte le scuole di ogni ordine e grado – scriverà – non è per gli educatori sardi soltanto una necessità psicologica alla quale nessuno può sottrarsi ma è il solo modo di essere Sardi, di essere cioè quello che veramente siamo per conservare e difendere la personalità del nostro popolo. E se tutti fossimo in questa disposizione di idee e di propositi ci faremmo rispettare più di quanto non ci rispettino”. E ancora:“Spetta a noi maestri in primo luogo di richiamare gli scolari alla conoscenza del mondo che li circonda usando la lingua materna”. Ma c’è di più: Montanaru ritiene che “la lingua dei padri” sarebbe diventata la “lingua nazionale dei Sardi” perché “non si spegnerà mai nella nostra coscienza il convincimento che ci vuole appartenere a una etnia auctotona”. In qualche modo parole profetiche rispetto alla discussione in atto sul Bilinguismo e sulla standardizzazione del Sardo. Si parlerà di questi temi a Iglesias, sabato 17 dicembre (ore 17.30, Sala Lepori ,ex Aula Magna Liceo) in occasione della presentazione della monografia su Montanaru (Alfa editrice) scritta in Lingua sarda da Frantziscu Casula e Joyce Mattu. Il libro fa parte della collana Omines e feminas de gabbale che comprende 15 personaggi sardi: Amsicora, Arquer, Angioy, Gramsci, Deledda, Lussu, Bussalai, Simon Mossa, Dessì, Eliseo Spiga, Lilliu e altri. Personaggi che hanno descritto la Sardegna e la sua civiltà, sapendo “andare per il mondo con pistoccu in bertula, – scrive Antonello Satta – dove mostrano le stimmate dei Sardi e, quale che sia lo scenario delle loro opere, vedono la vita alla sarda”.

Pubblicato il 14-12-2011 su Sardegna quotidiano

 

 

 

 

 

Presentazione del libro “MONTANARU” di Frantziscu Casula e Joyce Mattu (Alfa editrice) Sabato 17 a Iglesiasultima modifica: 2011-12-14T12:08:16+01:00da zicu1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento